Armonica a bocca - Musicalmente - Corsi di Musica e Canto a Torino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Armonica a bocca













Che cos'è l'armonica? Certamente l'avremo vista in decine di film, dai western alle avventure sul Mississippi; l'avremo probabilmente presa tra le mani, magari trovata in soffitta tra i cimeli del nonno, e avremo provato a soffiarci dentro solo per gustarne il suono; o ancora meglio, se siamo appassionati di Blues, o Soul, Rock, più e più volte ci saremo lasciati trasportare da questa seconda voce dell'uomo; insomma, se avete sempre provato curiosità e ammirazione per questo strumento, siete giunti nel posto giusto.  
Introdotta e sviluppata in Germania nella seconda metà dell'800, l'armonica - che nasce essenzialmente per riprodurre melodie e accompagnamenti popolari - nelle mani dei musicisti afroamericani si trasforma in uno strumento musicale di tutto rispetto, con una tecnica a sè stante, al pari del violino, della chitarra, del clarinetto e via dicendo - non per niente in America era chiamata Mississippi Saxophone! Insomma, senza saperlo i tedeschi avevano inventato lo strumento più "blues" che potesse mai esistere...
I motivi che inducevano il musicista del passato a scegliere l'armonica possono essere gli stessi di adesso: è uno strumento pratico, piccolo e cioè facilmente trasportabile, dal suono caldo ed avvincente, dal grande volume, e in effetti anche piuttosto economico...! Inoltre, l'accordatura e il modo di suonarla la rendono molto intuitiva e diretta, anche per chi non conosce la musica; una suggestiva sinergia di ritmo ed espressione, come un prolungamento della voce.  
Il corso completo della scuola Musicalmente consta di tre anni, durante i quali si studieranno le tecniche base ed avanzate dell'armonica, con un approccio sempre pratico/teorico e con particolare attenzione al suonare insieme, a capire le dinamiche e il senso non solo di questo strumento ma anche della musica in sè.
Al termine del percorso
l’allievo sarà a conoscenza della maggior parte delle tecniche ed effetti dell’armonica, e soprattutto dovrà poter applicarli in musica in maniera fluida, espressiva, personale; muoversi agilmente nelle tonalità diverse sfruttando le possibilità delle posizioni, concretizzare la propria personalità musicale grazie anche agli spunti offerti dagli armonicisti del passato o contemporanei, rivolgendo lo sguardo anche agli aspetti più dettagliati e professionistici della musica - il live, la strumentazione, la registrazione, il ruolo dell’armonica nei diversi generi musicali.

TOOLS

test

test

Torna ai contenuti | Torna al menu